Archivio | AMBIENTE ED ENERGIA RSS feed for this section

Clima, migranti e Piano Marshall per l’Africa

5 Giu

l’articolo 5-6-2017 di Cosimo Perrotta

Risultati immagini per Piano MarshallC’è un punto in cui i due maggiori fattori di crisi sociale nel mondo (inquinamento ambientale e migrazioni) si toccano; ed è un punto dirimente sia per queste due grandi tragedie sia per lo sviluppo mondiale. Si tratta dell’esodo dovuto al collasso dell’agricoltura in molti paesi africani. In quasi tutta l’Africa l’agricoltura è l’attività economica fondamentale, o come percentuale di PIL o come percentuale di occupati. Essa è un’attività fragilissima, e la sua crisi è la causa principale della fame e dell’esodo di molti africani verso l’Europa. Continua a leggere

Annunci

L’inesistente “fuga dalle campagne”

11 Apr

di AgriRegioniEuropa

nuovi-agricoltoriDedichiamo questa breve nota al tema del ricambio generazionale e della presenza dei giovani in agricoltura. Lo facciamo per evidenziare come la presunta “fuga dalle campagne” (così si esprimeva un recente articolo di Repubblica) origini da un paradosso statistico. I dati, se ben letti, smentiscono la tesi del rifiuto dei giovani per l’impegno professionale nel primario. Continua a leggere

L’economia del territorio ci salverà?

22 Mar

Coscienza di classe e coscienza di luogo

Il documento 21-3-2016  di Giacomo Becattini e Alberto Magnaghi

Queste sono le conclusioni di un dialogo fra l’economista Becattini e l’urbanista Magnaghi, dal titolo “Coscienza di classe e coscienza di luogo”, pubblicato di recente in G. Becattini, La coscienza dei luoghi. Il territorio come soggetto corale, Donzelli, Roma, 2015. Continua a leggere

La Carta di Milano e il benessere degli animali di allevamento

5 Ott

Il documento   5/10/2015  (invito ad inviare al Governo questa lettera di Anna Pellanda)

AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO (matteo@governo.it)

AL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI (ministro@mpaaf.gov.it)

CONDIVIDO LA LETTERA SOTTORIPORTATA DI ANNA PELLANDA E LA SOTTOSCRIVO Continua a leggere

Agricoltura ed energia: scambio di esperienze tra Mozambico e Brasile

21 Set

Larticolo  21-9-2015 di Adelaide Strada

20120130032156_granoMaputo, capitale del Mozambico, è una città che sta vivendo una forte crescita economica e demografica, dopo una guerra civile che ha insanguinato il Paese fino al 1992 e che ha visto contrapposti il Fronte di Liberazione del Mozambico e la Renamo (Resistenza Nazionale Mozambicana). Continua a leggere

L’Enciclica Laudato si’: il concetto di “sviluppo autentico”

14 Set

coverL’articolo 14-9-2015 di Cosimo Quarta

L’Enciclica Laudato si è molto importante, sia perché è il primo documento papale, di chiara ispirazione francescana, dedicato alla crisi ambientale, o meglio, alla “cura della casa comune” (come recita il sottotitolo), sia perché essa è rivolta non solo ai cattolici, ma “ad ogni persona che abita questo mondo” (3). Tale crisi è talmente grave da costituire la sfida più urgente del nostro tempo. Si tratta di “unire tutta la famiglia umana nelle ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale” (13). Continua a leggere

Farmageddon: Fallimento del mercato e fallimento dell’etica – II

29 Giu

larticolo  29 giugno 2015 di ANNA PELLANDA

SECONDA PARTE: Il fallimento dellEtica

39240_farmageddon-book   Alla fine della seconda guerra mondiale in USA le “fabbriche di munizioni… furono convertite in fabbriche di fertilizzanti artificiali” (p.12) e nel 1947 la Gran Bretagna approvò l’Agricolture Act che annunciava fondi e sostegni governativi per i nuovi metodi di produzione di massa consistenti in fertilizzanti chimici per la terra e antibiotici per l’ingrasso e le infezioni degli animali. Il Farm Bill del 1933 continua tutt’oggi a sovvenzionare in USA il mais (dato agli animali invece di erba e foraggio dei campi); la stessa Pac (varata nel 1962) in Europa sovvenziona gli allevamenti “conformi alla normativa” (p.14 e p.368). “Eserciti di consulenti esperti di finanziamenti governativi” invitano ovunque nel mondo ad adottare questi sistemi rivoluzionari per produrre carne economica; ma essi non funzionano in  tutte le realtà “locali” e in India 200.000 coltivatori si sono suicidati dal 1996 (p.24); ma i disastri non mancano neanche in USA (p.50 e p. 307). Continua a leggere

Farmageddon: Fallimento del mercato e fallimento dell’etica – I

22 Giu

l’articolo  22 giugno 2015  di ANNA PELLANDA

Il libro di Lymbery e Oakeshott Farmageddon

Il libro di Lymbery e Oakeshott Farmageddon

    Il libro di Lymbery e Oakeshott Farmageddon[1] è un lavoro di grande coraggio che fa luce su un mondo di sconvolgente realtà. Il suo scopo è di smascherare la falsità che sostiene che la carne a basso prezzo sia prodotta per soddisfare la crescente domanda di cibo di origine animale sia nei paesi evoluti sia in quelli in via di sviluppo. Questa impostura è sostenuta da governi, banche, multinazionali, speculatori, scienziati, veterinari, grande distribuzione. Continua a leggere

Gli allevamenti intensivi e l’analisi costi/benefici

4 Mag

di Anna Pellanda

 

allevamenti%20inten_%20(polli)   La diversità tra uomo e animale, dapprima rintracciata nelle religioni orientali e nei tre monoteismi, viene ora studiata nella realtà del suo sfruttamento economico con l’aiuto dell’Analisi Costi/Benefici (d’ora in poi ACB). Nell’agire economico, a differenza , che nella sfera religiosa, scompare il rapporto tra Dio, uomo e animali e vale solo il più terragno antropocentrismo. L’uomo avoca la centralità dell’universo e il diverso-animale viene assoggettato alla finalità di rendimento negli affari, nello sport, nei circhi, nella ricerca scientifica. Si deve allora cercare se questo multidirezionale sopruso antropocentrico sia riconducibile a una spiegazione comune. Questa è individuata nell’ACB che risale all’opera di Jule Dupuit, De la Mesure de l’Utilité des Travaux Publics del 1844. Oggi essa, per quanto riguarda i progetti privati, si avvale dei prezzi ombra per omogeneizzare costi e benefici, del saggio di interesse di mercato per collegare i tempi diversi di esborsi e realizzi e dei criteri più comuni del Valore Attuale Netto (VAN) oppure del Rapporto B/C (RBC). Gli allevamenti intensivi di bovini, maiali, ovini e pollame sono una conferma reale di questa analisi, tutta impostata sulla riduzione dei costi rispetto ai benefici. Inoltre essi si avvalgono delle economie di scala; ciò significa che maggiore è il numero degli animali allevati e minore è sia il costo del loro acquisto (nazionale o internazionale) nel primo ciclo produttivo sia il costo del loro successivo nutrimento, ridotto per le grandi quantità di foraggi e mangimi acquistate (economie di scala pecuniarie). Si possono realizzare anche economie di scala reali se, per esempio, si meccanizza al massimo la raccolta del latte e delle uova con dispositivi tecnici appositi. Ma anche economie di scala esterne sono possibili se si trasportano e macellano gli animali in mattatoi il più vicino possibile agli allevamenti. Continua a leggere

Energia nucleare ed energie verdi

26 Mar

Flash 26-3-2015 da Worldwatch Institute

solar

(da Michael Renner, “Wind, Solar Generation Capacity Catching Up with Nuclear Power”,

Worldwatch Institute, Vital Signs on.line, Sep 30, 2014)

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: