Archivio | SVILUPPO: POLITICHE E PROGETTI RSS feed for this section

RICORDO DI GIACOMO BECATTINI (1927 –2017)

10 Apr

il documento 10-4-2017 Estratti dall’articolo di Marco Dardi

per “Il Ponte” (www.ilponterivista.com) del 9 marzo 2017

Immagine correlataL’articolo integrale di Dardi è una eccellente ricostruzione del complesso itinerario culturale di Becattini. Ne consigliamo la lettura, che non richiede molto tempo, all’indirizzo succitato. Continua a leggere

CONVERSAZIONI A SUD-EST “Visioni, suoni, sapori, poesie, storie di Sud”

9 Feb

L'immagine può contenere: sMS

Continua a leggere

E’ possibile uno sviluppo che sia felice per la popolazione?

12 Dic

logo-sviluppofeliceil documento  12-12-2016 Sintesi della relazione svolta al “Forum of Mediterranean Women Journalists”, Univ. del Salento, 24 nov. 2016.  di Claudia Sunna

 “Sviluppo Felice” è una rivista on-line che utilizza le competenze specialistiche degli autori per discutere in modo divulgativo i problemi economici e sociali. E’ coordinato da Cosimo Perrotta e Gianluca Palma. Ha iniziato le sue pubblicazioni nel settembre 2013. Per i primi due anni ha pubblicato due articoli o documenti a settimana. Adesso ne pubblica uno a settimana, ma l’ultima uscita del mese è dedicata al periodico “Migranti e Sviluppo”, che è interno al blog. Continua a leggere

Rocco Scotellaro e la cultura contadina

5 Dic

l’articolo  5-12-2016 Commento a: Antonio Lamantea, Il sindaco contadino. Rocco Scotellaro tra politica e poesia, Manni editore, 2016. di Cosimo Perrotta

Risultati immagini per Antonio Lamantea scotellaroAntonio Lamantea ha riportato di recente all’attenzione una nota e nobile figura del meridionalismo del dopoguerra: Rocco Scotellaro (1923-53). Poeta e fine letterato, di modeste origini e di grande impegno intellettuale e sociale, morto ad appena trent’anni, Scotellaro ha un vivo senso dell’oppressione subita da sempre dalla popolazione più povera del Sud. Negli anni della liberazione e delle grandi speranze di rinnovamento, egli si impegna anche sul piano politico e diventa sindaco della sua Tricarico, in Basilicata, nelle liste del PSI. E’ sempre a contatto diretto con i suoi compaesani, per le loro esigenze materiali e morali. Viene anche incarcerato con una falsa accusa, costruita dall’opposizione democristiana, e liberato dopo poche settimane. Ma il colpo subito lo convince a continuare il suo impegno fuori dalla politica, dedicandosi alla ricerca sociologica sul mondo contadino del Sud e alla poesia, che canta la vita umile e faticosa dei contadini. Continua a leggere

Sud: lo sfruttamento parassitario delle risorse pubbliche

14 Nov

il documento 14-11-2016 di Gianni Giannotti

Risultati immagini per Sociologia e sviluppo del Mezzogiorno Sono state pubblicate quest’anno le lezioni universitarie sul Mezzogiorno tenute nel 2002-2003 dal compianto Gianni Giannotti e da lui stesso messe per iscritto. Esse costituiscono una riflessione di eccezionale acutezza e originalità sul sottosviluppo della società meridionale. Ne riproduciamo qui un brano. Continua a leggere

Per la ripresa non basta l’economia dell’offerta – Parte I

12 Set

l’articolo 12-9-2016 di Terenzio Cozzi

  Risultati immagini per ripresa economica       L’economia italiana non riesce a uscire dalla lunga crisi, quanto meno non riesce a farlo con velocità sufficiente a fugare i timori di un possibile ritorno indietro. L’orientamento fortemente espansivo della politica monetaria continua a dimostrarsi del tutto insufficiente a provocare una favorevole inversione di tendenza. Continua a leggere

Bellanca, per un nuovo blocco sociale

18 Lug

l’articolo  18-7-2016 di Aldo Randazzo

Nicolò Bellanca

Nicolò Bellanca

L’interrogativo che vogliamo porci, insieme a Nicolò Bellanca,[1] è se sia oggi possibile costruire un blocco sociale per avviare un’efficace politica di sinistra. Bellanca muove da tre angoli d’osservazione:

  1. Negli USA, la composizione della forza-lavoro negli anni si è profondamente modificata. Robert B. Reich evidenzia una riduzione della manodopera, tra il ’91 e il 2015, del 5% nelle aziende manifatturiere e, in generale, negli uffici amministrativi. Nello stesso periodo, c’è stato un incremento del 20% nei servizi alla persona (commercio, ristorazione, domestici, agenti immobiliari, ecc.). Sorprendente è ciò che accade nel settore che Reich definisce “servizi simbolico-analitici” (ingegneri, docenti universitari, ricercatori, avvocati, banchieri d’affari, consulenti aziendali, analisti di sistema, marketing, moda, architettura, cinema, spettacolo, ecc.). In questo settore si registra una divaricazione tra chi, per l’alta qualificazione raggiunta, opera in settori dinamici ad alto valore aggiunto, con alti redditi e vita intensa ma gratificante, con alti confort e chi resta ai margini in attività precarie, frustranti e poco redditizie.

Continua a leggere

Economia: è necessario un cambio di paradigma

11 Lug

il documento  11-7-2016 di  Mauro Gallegati

978880622709GRAQuesto brano, dal titolo “Un cambio di paradigma”, è un paragrafo del libro di Mauro Gallegati, Acrescita. Per una nuova economia, pubblicato da Giulio Einaudi nel 2016, pp. 102-105. Significativo è il titolo dell’ultimo capitolo del libro (il IV) da cui è tratto questo paragrafo. Esso riprende una celebre frase di un film di Totò: “Per andare dove dobbiamo andare, per dove dobbiamo andare?”. Continua a leggere

La coscienza dei luoghi

9 Mag

di Achille Flora L’articolo 9-5-2016

Coscienza di classe e coscienza di luogoGiacomo Becattini – economista – e Alberto Magnaghi – urbanista – confrontano le proprie linee di ricerca nel nuovo libro di Becattini[i].  Il punto in comune è dato dai concetti di “luogo” e di “coscienza di luogo” cui i due studiosi sono pervenuti provenendo da due diverse discipline e filoni di ricerca. Continua a leggere

L’economia del territorio ci salverà?

22 Mar

Coscienza di classe e coscienza di luogo

Il documento 21-3-2016  di Giacomo Becattini e Alberto Magnaghi

Queste sono le conclusioni di un dialogo fra l’economista Becattini e l’urbanista Magnaghi, dal titolo “Coscienza di classe e coscienza di luogo”, pubblicato di recente in G. Becattini, La coscienza dei luoghi. Il territorio come soggetto corale, Donzelli, Roma, 2015. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: