Archivio | GIUSTIZIA RSS feed for this section

Il partito personale e la democrazia

13 Nov

l’articolo 13-11-2017 di Oreste Massari

Risultati immagini per Il partito personale e la democraziaC’è un tipo di partito che mi pare del tutto in antitesi con i requisiti funzionali che la logica di funzionamento della democrazia richiede ai partiti politici, ed è il cosiddetto partito personale. Continua a leggere

Annunci

Africa senza pace n. 1 / Rwanda, tortura e impunità

16 Ott

Il documento 16-10-2017

Risultati immagini per RwandaPubblichiamo qui il primo di una serie di documenti che parlano dei massacri e le violazioni dei diritti umani che si svolgono oggi in Africa. Dedichiamo questi documenti a chi ritiene che i profughi che arrivano in Europa da paesi non ufficialmente in stato di guerra non abbiano diritto all’accoglienza.

 

Rwanda, tortura e impunità Continua a leggere

Evasione fiscale e piccole imprese

19 Giu

il documento 12-6-2017 di Emmanuele Bobbio

Risultati immagini per Evasione fiscaleRiassunto in italiano di “Evasione fiscale, dinamica d’impresa e crescita aggregata”, ricerca della banca d’Italia Continua a leggere

Giustizia civile: la via Crucis si accorcia, ma di poco

22 Mag

il documento 22-5-2017 dell’ Ufficio Parlamentare di Bilancio

Risultati immagini per Giustizia civileSi sa che la lentezza patologica della giustizia civile italiana è una delle maggiori cause del nostro ritardo economico. Questa lentezza nega di fatto un pilastro fondamentale della convivenza civile: la certezza del diritto. Essa inoltre disincentiva gli investimenti; scoraggia la concorrenza basata sul merito;  premia il clientelismo, l’abusivismo e la corruzione. Sul piano privato, essa nega di fatto i diritti civili e umani; e incoraggia l’anarchia e l’abuso. Riportiamo qui parte della Introduzione di una ricerca ufficiale svolta in merito. I risultati furono accennati sui giornali nel luglio scorso; ma dopo è tornato sul problema un fitto silenzio (la Redazione) Continua a leggere

Survival launches “Stop Brazil’s Genocide” campaign in Olympic year

30 Mag

il documento  30-5-2016

business-humanrights.org

business-humanrights.org

The Guarani Kaiowá face brutal violence and the theft of their ancestral land, and suffer from the highest suicide rate in the world.

Survival International has launched a campaign to prevent the annihilation of tribal peoples in Brazil to coincide with the 2016 Olympic Games in Rio. Continua a leggere

Per un reddito minimo garantito – I parte

4 Apr

l’articolo  4-4-2016  di Antonio Baldo

Seguendo Gunnar Myrdal (1), prima di qualsiasi argomentazione è opportuno chiarire definizioni e premesse che si danno per scontate. Riguardo all’Italia, essenziali – anche se non uniche – sono le seguenti. Continua a leggere

Per una teoria del “Piano Marshall per gli immigrati” – II: l’intervento esterno

7 Set

immigratil’articolo 7-9-2015 di Cosimo Perrotta

(la prima parte, sull’intervento all’interno, è apparsa il 13 luglio)

Le terribili tragedie dei migranti di questa estate ci dicono che niente li può fermare, e che l’unico rimedio è di intervenire all’origine, nei paesi da cui partono. Solo lo sviluppo di questi paesi può rallentare i flussi, organizzando un “Piano Marshall” che giovi sia a loro che ai paesi donatori. Continua a leggere

CIE, DIRITTI E MALAFFARE

3 Set

L’articolo  3-9-2015 di Gianfranco Gatti

foto_CIE_engSecondo il rapporto sui CIE (Centri di Identificazione ed Espulsione),approvato dalla Commissione parlamentare per la tutela dei diritti umani nel settembre 2014, i CIE hanno tratti incostituzionali, non recepiscono le direttive UE, e violano i diritti umani. Continua a leggere

Per una teoria del “Piano Marshall per gli immigrati” – I: l’intervento interno

13 Lug

l’articolo 13/7/2015 di Cosimo Perrotta

MarshallPlanChe cos’è e come si giustifica la richiesta di un “Piano Marshall per gli immigrati”, richiamato nell’appello del 2 luglio scorso?

Nel Piano Marshall originale (1948-53), attuato a favore dei paesi europei distrutti dalla guerra, gli USA erogarono oltre 17 miliardi di dollari (di allora) in forma di prestiti a tasso zero o molto agevolato e a lungo termine, oppure (la maggior parte) come donazioni a fondo perduto. Una parte di questi “prestiti”  era data a condizione che il paese ricevente la impiegasse per acquistare prodotti del paese donatore. Continua a leggere

Slavery in Mauritania

26 Feb

Flash 26-2-2015

by Michael, Mika and Jayde, Joanna, Walk Free

Modern slavery couldn’t be closer to home for Biram Dah Abeid. The twelfth of thirteen children born to an enslaved mother, Biram was released from a life of servitude while still in the womb. His release was the dying act of his mother’s master in Mauritania, a country where the children of slaves become the property of their owners.  Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: