Distopia e povertà nel mondo

3 Apr

Risultati immagini per povertà nel mondo

di David F. Ruccio
da Real World Economics Review Blog, 29 gennaio 2018

(Ruccio riporta un grafico della Banca Mondiale dove risulta, fra l’altro, che 6,9 milioni di europei, 3,3 milioni di abitanti negli USA, e in tutto 13,8 milioni nei paesi sviluppati vivono con 4 dollari al giorno o meno).

Come  Angus Deaton ci ricorda, quelli che lottano per sopravvivere in condizioni di povertà estrema non si trovano soltanto “di là”, nel terzo mondo. Nonostante l’accento posto dalla campagna, sponsorizzata dalla Banca Mondiale, per sradicare la povertà estrema e i continui appelli a favore dei bisognosi dei paesi poveri, una larga parte – circa 14 milioni di persone – vive nei paesi ricchi (solo in USA, 5,3 milioni).
Esiste una condanna peggiore delle istituzioni economiche contemporanee, sia nel Nord che nel Sud del mondo? Ma non è tutto. Stiamo parlando di centinaia di milioni di persone che vivono con appena o con meno di $ 1,9 al giorno! Questa è la cifra ufficiale della Banca Mondiale, aggiornata negli ultimi anni, rispetto alle cifre precedenti di $ 1 e 1,25. Se vediamo questo numeri in prospettive, si vede che il loro livello è davvero basso.
Innanzitutto, secondo il recente studio di Robert C. Allen (“Absolute Poverty: When Necessity Displaces Desire”, American Economic Review 2017, 107(12): 3690–3721), 1,90 dollari al giorno per la gente del terzo mondo copre un paniere di consumo alimentare, una serie di beni non alimentari e il costo dell’abitazione. Ma il diavolo, come sempre, sta nei dettagli. Stiamo parlando, per il cibo, di 2.100 calorie al giorno (abbastanza per assicurare, oltre al minimo vitale, “una maggiore quantità di energia per fare il lavoro necessario a sostenere la società e per allevare dei figli”), più il cibo – fondamentalmente, grasso animale e verdure – per procurare la dose giornaliera di vitamine di vario tipo e minerali (ferro, B12, folato, B1, niacina, vitamina C). Questo per il cibo (1).
Esso comprende anche vari articoli non alimentari, come benzina, luce, vestiti e sapone; ma non l’istruzione, le cure mediche e simili. Infine una disponibilità per l’abitazione che ammonta ad appena 3 mq a persona (2). Calcolate il totale di queste spese (…) e troverete una soglia di povertà per il terzo mondo così bassa da raggiungere appena gli 1,90 dollari al dì. Ma l’economia mondiale di oggi, per come è organizzata, non assicura nemmeno questa misera somma a centinaia di milioni di persone.
Il secondo modo di mettere in prospettiva questo dato è di ricalcolarlo per la gente dei paesi ricchi. Allen lo ha fatto. Per gli USA, viene fuori che esso è di circa 4 dollari al dì … (3). Cioè stiamo parlando di circa 1.460 dollari l’anno per un individuo o di 5.840 dollari per una famiglia di 4 persone (4). Il modo in cui l’economia USA è organizzata costringe 4 milioni di persone a vivere con meno di 4 dollari al giorno. Considerate che cosa rappresentano questi numeri – 1,90 per il terzo mondo e 4 dollari per i paesi ricchi – e vedrete che viviamo in una distopia, o incubo economico.

(1) Quindi in Sri Lanka la dieta basilare consisterebbe, a persona per anno, in 140,16 kg di riso, 49 kg di fagioli e lenticchie, 35 kg di uova, 4 kg di olio, e 45 kg di spinaci, cavolfiori o noccioline.
(2) Come ammette lo stesso Allen, “per gli standard dei paesi ricchi, questo rappresenta un sovraffollamento estremo, e spesso illegale. Persino gli appartamenti di New York suddivisi illegalmente offrono 5-10 mq a persona”.
(3) Nei paesi del terzo mondo, circa due terzi della spesa va al cibo, un quarto a beni non alimentari, e il 5-10% all’abitazione. Negli USA la quota per il cibo scende a un quarto, e la spesa per la casa esplode fino a metà o più del reddito.
(4) Il limite ufficiale di povertà in USA è $ 34,40 al giorno per un individuo, cioè $ 12.752 all’anno. In base a questa misura, 43,1 milioni di americani (12,7%) vivono in povertà.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...