SVIMEZ: studio sulla qualità della Pubblica Amministrazione

14 Gen
SVIMEZ(Articolo tratto da Regione.it 2860 – 13/01/2016) SVIMEZ (Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno) propone uno studio sulla qualità delle istituzioni, con tanto di classifica basata su specifici criteri adottati. In particolare si sottolinea che bisogna ancora colmare i divari nei diritti di cittadinanza nel Paese.
In questa graduatoria la qualità della Pubblica Amministrazione è più alta al Centro/Nord che al Sud, analizzando le performance di regioni e province italiane negli anni 2004-2012. In testa è la regione Toscana e la provincia di Firenze in particolare.

La Toscana quindi si conferma la regione con la qualità delle istituzioni più alta quasi a pari merito con il Trentino Alto Adige, che sale alla seconda posizione mentre l’Emilia Romagna va all’ottavo posto, a pari merito con l’ Abruzzo.
Nel 2004 erano in testa Toscana, Lombardia ed Emilia-Romagna alla classifica in base all’Iqi (Institutional quality index: l’indice che raccoglie i parametri raccolti e riferiti a partecipazione, efficacia dell’azione di governo, qualità della regolamentazione, certezza del diritto, corruzione). Ultime erano le regioni Campania, Sicilia e Calabria.
Nel 2012 si trovano in testa alla classifica Toscana, Trentino-Alto Adige e Umbra, ultime Molise, Sicilia e Calabria.
Secondo Svimez l’obiettivo di ridurre i divari e riavviare un processo di sviluppo non può essere perseguito senza avere istituzioni di qualità in tutto il territorio e una P.A. ispirata a criteri e valori di equità, trasparenza, responsabilità, efficacia ed efficienza. Quindi la forbice in tal senso Nord-Sud incide in misura significativa sulle reali potenzialità di sviluppo economico e aggrava le condizioni di disuguaglianza e sofferenza sociale.
SVIMEZ spiega la qualità delle istituzioni nel 2012 per regione: “Toscana in testa, l’Abruzzo sale dal 12 al 9 posto. Otto anni dopo, la Toscana si conferma la regione italiana con la qualità delle istituzioni più alta con un valore di 0,8, quasi a pari merito con il Trentino Alto Adige, che sale dalla 5° alla 2° posizione. L’Emilia Romagna scivola dal terzo all’ottavo posto, con 0,72, a pari merito con la regione Abruzzo. Giù anche la Lombardia, dal secondo al decimo posto (0,71). Le regioni del Sud si confermano ancora in coda: la Sardegna al 14° posto (0,45), la Puglia al 15° (0,41) con la Basilicata, seguiti dalla Campania (0,36), Molise (0,25), Sicilia (0,22) e Calabria (0)”.

[Svimez] – Studio sulla qualità delle Istituzioni nella P.A. – 13.01.2016

Tab.1 Valori IQI in Italia per regione nel 2004

Rank Regione IQI
1 Toscana 0,90011
2 Lombardia 0,80437
3 Emilia-Romagna 0,76296
4 Valle d’Aosta 0,75538
5 Trentino-Alto Adige 0,73449
6 Veneto 0,71725
7 Umbria 0,70124
8 Piemonte 0,70121
9 Friuli-Venezia Giulia 0,68568
10 Marche 0,65494
11 Lazio 0,64647
12 Abruzzo 0,64133
13 Liguria 0,58359
14 Puglia 0,47054
15 Basilicata 0,45961
16 Sardegna 0,38967
17 Molise 0,34497
18 Campania 0,32804
19 Sicilia 0,24335
20 Calabria 0,14073

 

Tab.2 Valori IQI in Italia per regione nel 2012

 

Rank Regione IQI
1 Toscana 0,88555
2 Trentino-Alto Adige 0,86434
3 Umbria 0,75044
4 Valle d’Aosta 0,74688
5 Veneto 0,73506
6 Marche 0,73313
7 Friuli-Venezia Giulia 0,72728
8 Emilia-Romagna 0,72712
9 Abruzzo 0,72530
10 Lombardia 0,71227
11 Piemonte 0,70991
12 Lazio 0,67919
13 Liguria 0,54709
14 Sardegna 0,45398
15 Puglia 0,41975
16 Basilicata 0,41724
17 Campania 0,36161
18 Molise 0,25636
19 Sicilia 0,22906
20 Calabria

0,09224

Annunci

Una Risposta to “SVIMEZ: studio sulla qualità della Pubblica Amministrazione”

  1. Danilo 15 gennaio 2016 a 11:17 #

    Ho avuto rapporti con alcuni EE.LL. dell’area fiorentina, e la lettura dello studio sulla qualità della P.A. in Italia mi ha lasciato molto perplesso. Ho conosciuto direttamente l’organizzazione troppo spesso approssimativa di alcune Amministrazioni locali della Toscana, e lo spreco conseguente di risorse umane e finanziarie, per non rimanere sorpreso di queste classifiche. Se queste riflettono il reale stato delle cose, allora l’Italia è messa veramente male. DB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...